New Records Bari

Vinili e cd, novità e repertorio

open.spotify.com

Playlist 18 Jun 2020, a playlist by NEW RECORD BARI on Spotify

NEWS NEWS NEWS 11/12 GIUGNO

PSYCHIC MARKERS - PSYCHIC MARKERS
La band londinese composta da membri di band come Still Corners, My Sad Captains, Great Ytene e Grass House pubblica il suo nuovo album omonimo per Bella Union. Nei dieci brani del lavoro è sintetizzato tutto l’eclettismo che i diversi background dei componenti hanno portato alla causa della band: dream, indie pop, americana e quel tocco di psichedelia spettrale sempre presente in ogni produzione, che gioca un ruolo fondamentale nel dare all’intera produzione un velo di passatismo che echeggia anche certe atmosfere dichiaratamente kraut.

SKINSHAPE - UMOJA
Quinto album in studio con ospiti prestigiosi quali Malcolm Catto (Heliocentrics), D'Alma, Idd Aziz e Modou Touré. Will Dorey, noto anche come Skinshape, è uscito dalla sua zona di comfort per creare un nuovo suono pur mantenendo il suo marchio di fabbrica. In questo nuovo lavoro, una miscela funky di Jazz, Afrobeats e salsa cubana. Musica per un pomeriggio soleggiato e un'emozionante partenza verso una direzione nuova rispetto alle uscite precedenti di questo talentuoso artista.

SKINSHAPE – FILOXINY (2018)
LIFE AND LOVE (2017)
ORACOLO (2015)
Finalmente ristampati e disponibili anche gli album precedenti del beatmaker, producer e dj britannico.

JONAH YANO – SOUVENIR
Da Toronto, Ontario, il talento cristallino di questo giovane autore e compositore di evidenti origini asiatiche. Con la complicità di membri di BADBADNOTGOOD un album di lunare folk-jazz, fatto di arrangiamenti spaziali ed eclettici.

WIRE - 10:20
Originariamente stampato per il Record Store Day 2020, questo importante ritrovamento d' archivio dei Wire è oggi disponibile per la vendita in tutti i negozi. 8 canzoni che la band - con un pizzico di autoironia definisce “pezzi randagi” - precedentemente scartati da altri lavori o evolutisi durante le esibizioni live e pertanto meritevoli di una vera e propria incisone. La prima metà del disco è stata registrata nel 2010 – e vede in formazione Margaret Fielder dei Laika e Matthew Simms, che all’epoca era appena entrato negli Wire - la seconda è più recente e vede attiva l’attuale lineup, che oltre al citato Simms comprende Colin Newman, Graham Lewis e Robert Grey. Un altro tassello essenziale nella rinascita di questi strabordanti eroi del post-punk britannico.

JENNIFER TOUCH - BEHIND THE WALL
È un sound unico quello di Jennifer Touch che partendo dal mondo dell'elettronica e attingendo ad influenze electropop e disco, combina sintetizzatori vintage anni '80 con paesaggi sonori industriali e viscerale post-punk. Un album pervaso di tristezza baciata da onde grondanti di fredda sensualità, vibrante e meditabonda. Un invito a ballare una ninna nanna consolatoria come un mantra.

CHOIR BOY - GATHERING SWANS
Gathering Swans è il secondo album dei Choir Boy, band di Salt Lake City composta da Adam Klopp (voce, synth, piano e chitarra), Katrina Marie Ricks Peterson (voce), Bret Meisenbach (chitarra), Jacob Hall (batteria), Kyle Hooper (tastiere) e Chaz Costello (basso). Il disco propone dieci tracce che si rifanno all’immaginario new romantic 80s, impastando synth-pop, passaggi sophisti e dream pop, in un ipotetico incrocio tra A-Ha, David Sylvian, Spandau Ballet, Tears for Fears, Smiths e Wild Beasts. Vinile colorato.

HOUSES OF HEAVEN - SILENT PLACES
Dream pop, shoegaze ed elettronica dal taglio goth per il trio californiano che sta emergendo prepotentemente nella scena post-punk della West Coast.

SONIC BOOM - ALL THINGS BEING EQUAL
L'atteso ritorno dell'ex-Spacemen 3 e Spectrum in quello che a detta di molti è il suo lavoro più avventuroso. Dai Beach Boys più lisergici fino alle contaminazioni kraut che da sempre lo hanno affascinato, un saliscendi emotivo destinato a non prender prigionieri. Ci sono voluti anni ma Sonic Boom è tornato quel che era un tempo e troppo raramente è riuscito ad essere negli ultimi trent'anni. Penso a un Brian Eno metà '70 intento a smanettare su tasti e manopole in un groviglio di cavi, o ai Kraftwerk che deumanizzano melodie perverse alla Brian Wilson.

NEIL YOUNG – HOMEGROWN
Per la prima volta in vinile colorato un album risalente al 1975 ma poi abbandonato dal suo autore e mai pubblicato, un disco composto da 12 tracce e che annovera ospiti quali Levon Helm, Karl T Himmel, Robbie Robertson, Emmylou Harris e altri. La sua realizzazione è stato un processo particolarmente doloroso per Neil Young, che ha lavorato al disco nei giorni della separazione dall’attrice Carrie Snodgress. “Non riuscivo proprio ad ascoltarlo. Volevo andare avanti”, spiegava nei mesi scorsi motivando il ritardo – di 46 anni – di “Homegrown”, l’album che Neil Young definisce come “il passaggio mai ascoltato tra ‘Harvest’ e ‘Comes a Time’”.

LIAM GALLAGHER - MTV UNPLUGGED
L'iconica performance di Liam Gallagher a MTV Unplugged della scorsa estate registrata alla City Hall di Hull con un'orchestra composta da ventiquattro elementi è diventata un album!

BIBIO - SLEEP ON THE WING
Registrato nel suo studio immerso nelle campagne delle Midlands, il disco raccoglie le note influenze pastorali dell’artista, così come profonde melodie atmosferiche e field recording, affidandosi ad una strumentazione in gran parte autoprodotta.

JESS WILLIAMSON – SORCERESS
Jess Williamson è una delle voci più interessanti della nuova scena folk Americana, capace di unire velleità indie rock contemporanee, spirito country e un tocco di psichedelia tipicamente californiana (l’artista è di base a LA ma texana di nascita). ‘Sorceress’ è il quarto album della songwriter, il secondo per Mexican Summer dopo l’ottimo riscontro di critica e pubblico del precedente ‘Cosmic Wink’. Il nuovo album è stato scritto e registrato tra Los Angeles, Brooklyn e il Texas, luoghi del passato e del presente di Jess Williamson.

RVG – FERAL
Registrato agli Head Gap Studio con il produttore Victor Van Vugt (PJ Harvey, Nick Cave & The Bad Seeds, Beth Orton), questo nuovo lavoro del quartetto di Melbourne combina l’urgenza del rock, l’anarchia del punk e l’empatia del pop. Vengono in mente i sixties rivisti attraverso il garage anni 80, evocando il Paisley underground, con canzoni che esplodono in un trionfo di chitarre taglienti, dal piglio incalzante, con la forma di un folk-rock quasi dylaniano, intriso di psichedelia. Quando poi gli RVG si abbandonano alle proprie pulsioni, in un crescendo emotivo e doloroso, il loro rock si fa davvero selvaggio e commovente.

KOOBA TERCU - PROTO TEKNO
Tra Atene, Creta e Londra si genera il rituale dei Kooba Tercu, nuovo trio di stanza presso Rocket Recording. La loro missione artistica li vede convogliare ritmi motorik - da sempre un marchio di fabbrica della casa discografica inglese - e per nulla celate influenze post-punk e white noise. Il tutto mantenendo distinto un innato senso del Groove. Passando per Can, Beta Band e Girls Vs Boys, un gruppo che merita attenzione.

RAFAEL ANTON IRISARRI – PERIPETEIA
Il compositore e ingegnere del suono americano, combinando gli aspetti più oscuri della musica noise con melodie celesti, pubblica un album l'album che esplora i potenti paradossi della luce e del buio. Costruito attorno a tape loops, chitarra elettrica e ad un impressionante arco di distorsione sbiadita, il progetto è volutamente cavernoso, quasi a simulare l'esplorazione di una profonda e oscura grotta sotterranea. Ossessivo e bello, questo è un progetto che racchiude in sé tutta la tensione del nostro tempo.

GABOR LAZAR - SOURCE
Torna il produttore ungherese dopo l'eccezionale album del 2018 per Death Of Rave. il futuro della club music passa necessariamente da queste parti, tra sciabolate post-techno, alchimie prossime al dubstep e addirittura segnali di future jazz.

WARMHOUSE – 1984
La compagine formata da Francesco Elios Coviello (lead vocals, synths, lyrics), Agostino Nestola (guitars, synths), Davide Cimmarusti (drums, backing vocals) e Pasquale Monti (bass guitar) ci regala con questo EP del debutto – registrato al REH Studio del Mat di Terlizzi con la supervisione e il mixing di Dario Tatoli (aka MAKAI) – più di un quarto d’ora di lodevole indie-rock a tinte british a mezza via tra Arctic Monkeys e Interpol. Un’indole rock trasfigurata per tramite di drum machines, limpidi veli chitarristici e declamazioni baritonali, in un disegno di chiare tinte indie e brit che apre ad accenni elettronici, impalcature su un suolo a metà strada tra il mondo inglese e quello americano. 1984 non è solo manifesto stilistico, ma anche resoconto della prima stagione dell’età adulta, diario di viaggio della giovinezza, del tramonto delle illusioni e lasciapassare per la maturità, umana ed artistica, nel solco tracciato dalle lyrics del disco.

ESPERS - ESPERS II
Nuova ristampa per la band statunitense di Greg Weeks, propostasi sulla scena alt-folk con la sua trasognata miscela di psichedelia dal sapore antico e dolcezze acustiche inframezzate a sferzate elettriche. Tra l'omonimo debutto e questo suo altrettanto omonimo seguito, l'originario trio si trasformò in uno stabile sestetto e, dopo aver confezionato un'incantevole gemma "The Weed Tree" - composto di quasi sole cover – contrassegnò il suo passaggio all'etichetta Drag City con un lavoro complesso, che non si limitò ad indulgere alla lieve grazia melodica dell'opera precedente, indirizzando piuttosto l'espressione artistica della band verso oscuri territori progressivi.

CHAPTERHOUSE – WHIRLPOOL
Ristampa su Music On Vinyl per questo piccolo capolavoro uscito originariamente per la mitica etichetta Dedicated nel 1991. Sull’esile crinale tra jingle jangle e shoegaze, tra rock e dancefloor, tra adolescenza ed età adulta, nel periodo della feconda transizione britannica tra anni ’80 e ’90, ha danzato per una breve stagione una band di Reading, culto “minore” degli estimatori dei suoni e della temperie artistica dell’epoca, rimasta leggermente defilata anche dalla loro recente riscoperta. Rispondevano nome di Chapterhouse, ma possedevano ben pochi caratteri dell’immaginario monastico suggerito da tale denominazione, anzi erano animati di tutta la voglia di divertirsi connaturata a un gruppo di poco più che ventenni. Sì, perché tra i languori pop e le liquide torsioni di feedback, il rock indipendente dell’epoca cominciava a contaminarsi con ritmi elettronici, del resto “Madchester” era appena dietro l’angolo. Proprio nel mezzo di tale ibridazione si sono trovati i Chapterhouse, restandone colpiti dal punto di vista espressivo e in qualche misura schiacciati, da un lato dalle cascate shoegaze dei My Bloody Valentine e dei Ride, dall’altro dagli spunti ballabili di Charlatans e Primal Scream. Tali elementi si ricombinano variamente nel corso del lavoro, spesso scolorando gli uni negli altri all’interno di uno stesso brano, offrendo proprio la sensazione di un flusso continuo, ricamato da melodie evanescenti esaltate da loop granulosi o diluite in riverberi le cui affinità sono agevolmente rivelate dalla produzione di Robin Guthrie e dalla voce, sul singolo “Pearl” di quella Rachel Goswell, protagonista nello stesso anno di uscita di “Whirlpool” dell’indimenticabile debutto dei suoi Slowdive. E appunto, tra i tanti capolavori – spesso tardivamente (ri)scoperti – di quel periodo di incredibile fervore artistico, “Whrilpool” ha piena dignità di occupare un posto di tutto rispetto, con la sua rigenerante miscela di forza e dolcezza, pathos e divertimento.

SPECIALE RECORD STORE DAY 2020:

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO - BANCO DEL MUTUO SOCCORSO
Fedele riproduzione della copertina sagomata realizzata nel 1972 dall’illustratore Mimmo Melino, comprende anche il cartoncino estraibile dalla feritoia sul fronte cover con le immagini dei volti del gruppo. Capolavoro della progressive e della musica italiana in genere per la prima volta in assoluto realizzato in vinile colorato.

FRANCO BATTIATO - UN SOFFIO AL CUORE DI NATURA ELETTRICA
Edizione 15° Anniversario del live tenuto al Mandela Forum di Firenze il 17 febbraio 2005. Pubblicato originariamente solo su compact disc viene riproposto per la prima volta in vinile colorato blu. Contiene l'inedito “Come Away Death” tratto dalla poesia di William Shakespeare “Dirge of Love”.

LUIGI TENCO - TI RICORDERAI DI ME
Nel 1967 Dischi Ricordi pubblicò due collezioni commemorative per il grande cantautore scomparso la sera del 26 gennaio dopo l'esibizione al Festival di Sanremo. Questa prima collezione conteneva 4 brani al tempo inediti. Per la prima volta disponibile in vinile trasparente.

LUIGI TENCO - SE STASERA SONO QUI
Edizione 30° anniversario per la prima volta pubblicato in vinile, della seconda collezione pubblicata da Dischi Ricordi nel luglio del 1967 dopo la morte di Luigi Tenco. Presenta una scaletta diversa da e include 5 brani inediti. Vinile trasparente.

AREA - MALEDETTI
Quinto disco degli Area e ultimo con Paolo Tofani alla chitarra, è un concept album intellettuale e introverso che affronta temi politici e sociali. Per la prima volta pubblicato in vinile colorato rosso.

PIERO CIAMPI - PIERO L'ITALIANO
Primo album di Piero Ciampi (che all'epoca incideva e si firmava con lo pseudonimo, appunto, di Piero L’Italiano), uscito nel 1963. Il disco raccoglie diversi brani pubblicati dal cantautore per la CGD su 45 giri, tra il 1961 e il 1963, insieme ad altri editi qui per la prima volta.

Vi ricordo:

MUZZ – MUZZ
KING GIZZARD AND THE LIZARD WIZARD - CHUNKY SHRAPNEL
JOE VOLK & NAIARE - PRIMITIVE ENERGIES
ASTRAL TRAVEL - IF YOU SAY YOU ARE FROM THIS PLANET, WHY DO YOU TREAT IT LIKE...
CAR SEAT HEADREST - MAKING A DOOR LESS OPEN
SUNWATCHERS - OH YEAH?
SHABAKA AND THE ANCESTORS - WE ARE SENT HERE BY HISTORY
AGAINST ALL LOGIC - 2017-2019
THIEVERY CORPORATION – SYMPHONIK
ADULT - PERCEPTION IS/AS/OF DECEPTION
IAN CHANG – BELONGING
HANNI EL KHATIB – FLIGHT
CASSOWARY – CASSOWARY
THE STROKES - THE NEW ABNORMAL
MOANING - UNEASY LAUGHTER
FLAT WORMS – ANTARTICA
MORRISSEY - I AM NOT A DOG ON A CHAIN
THE DREAM SYNDICATE - THE UNIVERSE INSIDE
PEARL JAM – GIGATON
RUSTIN MAN – CLOCKDUST
MARK LANEGAN - STRAIGHT SONGS OF SORROW
GHOSTPOET - I GROW TIRED BUT DARE NOT FALL ASLEEP
EOB - EARTH
COCOROSIE – PUT THE SHINE ON
HORSE LORDS - THE COMMON TASK
DEEPER – AUTO-PAIN
HUMAN IMPACT – HUMAN IMPACT
PORRIDGE RADIO – EVERY BAD
OTHER LIVES – FOR THEIR LOVE
FACS - VOID MOMENTS
POTTERY - WELCOME TO BOBBY'S MOTEL
SORRY – 925
PEEL DREAM MAGAZINE – AGITPROP ALTERNA
GOLD CAGE - SOCIAL CRUTCH
SLEAFORD MODS - B-SIDES AND DEMOS
SLEAFORD MODS - ALL THAT GLUE
ACTIVITY - UNMASK WHOEVER
BAMBARA – STRAY
VIAGRA BOYS - COMMON SENSE
EINSTURZENDE NEUBAUTEN - ALLES IN ALLEM
THE CHATS - HIGH RISK BEHAVIOUR
J.P. SHILO - INVISIBLE YOU
BAXTER DURY - THE NIGHT CHANCERS
PERFUME GENIUS – SET MY HEART ON FIRE IMMEDIATELY
ANNIE BARBAZZA – VIVE
SWAMP DOGG - SORRY YOU COULDN’T MAKE IT
M. WARD - MIGRATION STORIES
KANAAN - DOUBLE SUN
MONOPHONICS - IT S ONLY US
FAKE NAMES – FAKE NAMES
TETEMA – NECROSCAPE
RICARDO RICHAID - TRAVESSEIRO FELIZ
JIM NOIR - A.M JAZZ
I LIKE TO SLEEP – DAYMARE
EMMA JEAN THACKRAY - RAIN DANCE
TOM MISCH AND YUSSEF DAYES - WHAT KINDA MUSIC
SHABAZZ PALACES - THE DON OF DIAMOND DREAMS
THUNDERCAT – IT IS WHAT IT IS
YVES TUMOR - HEAVEN TO A TORTURED MIND
MOSES SUMNEY – GRÆ
FOUR TET - SIXTEEN OCEANS
SQUAREPUSHER - LAMENTAL EP
DOON KANDA – LABYRINTH
HILARY WOODS – BIRTHMARKS
JACASZEK - MUSIC FOR FILM
DANIEL AVERY & ALESSANDRO CORTINI - ILLUSION OF TIME
ROBERT HAIGH - BLACK SARABANDE
KANYE WEST - JESUS IS KING
KNXWLEDGE - 1988
EVERYTHING IS RECORDED - FRIDAY FOREVER

Ciao! 😎😎😎

https://open.spotify.com/playlist/0xh0Spb4pHuarcYihA39cN?si=nDTFzWNjR6Ou8fI7F9dpig

open.spotify.com A playlist featuring Psychic Markers, Skinshape, Jonah Yano, and others

Vintage Violence / Church Of Anthrax / Slow Dazzle / Helen Of Troy
by John Cale
[1970 / 1971 / 1975 / 1975]
#johncale #artrock #baroquepop #artpop #drone #minimalism #singersongwriter #newrecordsbari #newrecords #vinyl #vinyllovers #vinylshop #vinylcollection #vinylcollectors #vinylcollector #vinyladdicted #vinyljunkie #vinylporn #igersvinyl #instavinyl #vinyloftheday #nowspinning #store #records #bari #vinili #vinile @ New Records Bari

Funkadelic
by Funkadelic
[Mar 1970]
#funkadelic #funk #funkrock
#newrecordsbari #newrecords #vinyl #vinyllovers #vinylshop #vinylcollection #vinylcollectors #vinylcollector #vinyladdicted #vinyljunkie #vinylporn #igersvinyl #instavinyl #vinyloftheday #nowspinning #store #records #bari #vinili #vinile

ArtPop
by Lady Gaga
[11 Nov 2013]
#ladygaga #artpop #electropop #dancepop #newrecordsbari #newrecords #vinyl #vinyllovers #vinylshop #vinylcollection #vinylcollectors #vinylcollector #vinyladdicted #vinyljunkie #vinylporn #igersvinyl #instavinyl #vinyloftheday #nowspinning #store #records #bari #vinili #vinile

Cypress Hill / Black Sunday / III (Temple Of Boom)
by Cypress Hill
[1991 / 1993 / 1995]
#cypresshill #westcoasthiphop #gangstarap #rockrap
#newrecordsbari #newrecords #vinyl #vinyllovers #vinylshop #vinylcollection #vinylcollectors #vinylcollector #vinyladdicted #vinyljunkie #vinylporn #igersvinyl #instavinyl #vinyloftheday #nowspinning #store #records #bari #vinili #vinile @ New Records Bari

Vuoi che la tua azienda sia il Negozio più quotato a Bari?

Clicca qui per richiedere la tua inserzione sponsorizzata.

Video (vedi tutte)

Telefono

Indirizzo


Via Nicola De Giosa, 59
Bari
70121

Orario di apertura

Lunedì 16:30 - 20:15
Lunedì 09:30 - 13:15
Martedì 16:30 - 20:15
Martedì 09:30 - 13:15
Mercoledì 16:30 - 20:15
Mercoledì 09:30 - 13:15
Giovedì 16:30 - 20:15
Giovedì 09:30 - 13:15
Venerdì 16:30 - 20:15
Venerdì 09:30 - 13:15
Sabato 16:30 - 20:30
Sabato 09:30 - 13:30
Altro Negozio di film e musica Bari (vedi tutte)
Centro Musica Centro Musica
Corso Vittorio Emanuele II, 165
Bari, 70122

Negozio di musica prevalentemente Jazz.

Venere Libri e Musica Venere Libri e Musica
Via Melo 184/A
Bari, 70100

Vendita e permuta di libri, LP 33 giri e cd

Mix Market Records Mix Market Records
Via Principe Amedeo, 154
Bari, 70122

dj shop , vinyl , cd , mixer , turntables , headphone , bags and cases , controller and other .....

Realizza il mio video Realizza il mio video
Http://www.youtube.com/channel/UC_qNaLzQ0Wi1TDPpnobinjQ/videos
Bari, 70123

Realizziamo video per privati e aziende.

Risuona Risuona
Via Francesco De Blasio 27A
Bari, 70132

Simply said, Risuona is a piece of wood that amplifies.